Il Latte Nobile su TV2000 “Anche il latte è nobile” – Puntata del 30 gennaio 2018

 

 

 

Sapevate che anche il latte può essere nobile? Lo scopriamo nell’undicesima puntata di New Farmers – Un viaggio tra i nuovi agricoltori che ci porta in Basilicata dove conosciamo Anna Chiara Affinito della Taverna Centomani che a pochi chilometri da Potenza e dalle Dolomiti Lucane, con la famiglia, ha realizzato un sogno: creare un agriturismo ecosostenibile ed in perfetta armonia con l’ambiente e la vita degli animali che qui vengono allevati.

Anna Chiara, 36 anni, una volta laureata alla Facoltà di Economia a Bologna ha deciso di tornare a casa, in contrada Centomani, per portare avanti insieme al marito Pino Pace , ciò che mamma Maria aveva iniziato: dalla ristrutturazione di una vecchia stazione di posta è nata una piccola azienda e un agriturismo a impatto zero, immerso in 54 ettari di terreno di pascolo cespugliato e seminativi utilizzati per la produzione di cereali e foraggi per l’alimentazione degli animali. Le stalle ospitano circa 70 bovini principalmente di razza pezzata rossa italiana Simmental ed una trentina di ovicaprini.

Anna Chiara Affinito ha deciso di offrire sul mercato un latte diverso da quello normalmente in commercio e che aderisce ad un preciso Disciplinare dell’Associazione Latte Nobile Italiano, che prevede una razione alimentare per gli animali composta per almeno il 70% da erba e fieno con un numero minimo di almeno 5 essenze. Proibiti gli insilati, gli OGM e gli integratori. Questo tipo di alimentazione permette di ottenere un latte decisamente gustoso ma anche più ricco di tutte le componenti nutrizionali e, soprattutto, un miglior rapporto omega-6/omega-3. Il tutto senza alcun additivo e nel rispetto dell’ambiente e del benessere animale.

L’ALNI (Latte Nobile – ALNI Associazione Latte Nobile Italiano) si pone come obiettivo quello di promuovere, sviluppare e tutelare tale modello produttivo come strumento per favorire il superamento della crisi del settore lattiero caseario italiano e permettere ai consumatori di riappropriarsi di un prodotto, il latte e i suoi derivati, non omologato e chiaramente distinguibile per le sue intrinseche qualità. Ovviamente il prezzo di questo latte è più alto, ma come racconta Anna Chiara, il desiderio è quello di aumentare la gamma di latte sul mercato: chi lo apprezzerà sarà disposto a riconoscergli un valore più alto.

Da questo latte, Anna Chiara ottiene anche due prodotti caseari di qualità: lo stracchino e lo yogurt, quest’ultimo, prodotto gustoso che la riporta ai ricordi universitari di quando abitava a Bologna e ne mangiava tanto. La sua passione l’ha portata ad affinare talmente la ricerca dello yogurt perfetto, che le ha valso per ben due anni consecutivi il prestigioso secondo posto ad “Agri Yogurt“, il concorso italiano per il miglior yogurt “agricolo”.

Il programma è cofinanziato dalla Commissione Europea (AGRI-2017-0170 NEW FARMERS) e realizzato con la consulenza tecnico-scientifica di Confagricoltura.